B&B La Casa del Prof

Entire rental unit hosted by Marcello

  1. 2 guests
  2. 1 bedroom
  3. 1 bed
  4. 1.5 bathrooms
Entire home
You’ll have the flat to yourself.
Enhanced Clean
This host has committed to Airbnb's 5-step enhanced cleaning process.
Pets allowed
Guests often search for this popular amenity
Great communication
100% of recent guests rated Marcello 5-star in communication.
Al 2 piano ,porta blindata , segue un ampio corridoio dove troverete l'ingresso dell'appartamento di 80 mq. Il primo ampio ambiente dispone di divano , armadio , consolle e tavolo da pranzo x 4 persone , aria cond. etc. A seguire, la cucina attrezzata del necessario . Da quì si ha accesso al bagno , alla terrazza privata e alla stanza da letto, aria cond e armadio

The space
L'appartamento è al 2' piano di un palazzo storico napoletano del centro di Napoli , all'interno dell'appartamento si può godere di un terrazzo esterno dove potersi rilassare in ogni momento.
L'appartamento è di 60 metri circa con ampi ambienti separati e molto luminosi e allo stesso tempo silenziosi .
Palazzo con custode.

What this place offers

Kitchen
Wifi
Free on-street parking
Pets allowed
TV
Lift
Air conditioning
Patio or balcony
Unavailable: Carbon monoxide alarm
Unavailable: Smoke alarm

Select check-in date

Add your travel dates for exact pricing
Check-in
Add date
Checkout
Add date

4.85 out of 5 stars from 55 reviews

Cleanliness
Accuracy
Communication
Location
Check-in
Value

Where you’ll be

Napoli, Campania, Italy

Piazza Amedeo rappresenta il cuore del rione Principe Amedeo, collocato a sua volta nel quartiere di Chiaia a Napoli.

Questa zona è stata, sin dal XVI secolo, un’area di svago e ritrovo per le famiglie nobili napoletane.

La zona è tuttora molto rinomata e si caratterizza da splendidi palazzi frutto di opere di risistemazione, ma anche del progetto di Risanamento avviato dai Savoia e dei successivi interventi delle stesse famiglie aristocratiche della zona che commissionarono la costruzione di palazzi e ville, fino a determinare la nascita del liberty napoletano. A questa tendenza ha seguito, però, lo stile barocco con l’edificazione di palazzi in calcestruzzo.
Piazza Amedeo, al centro del Rione intitolato al Principe di Savoia

Molti lo chiamano il “salotto buono” della città, e così era anche nel XVI secolo, quando veniva scelto da molte famiglie nobili napoletane come luogo di svago e ritrovo anche per la sua vicinanza al mare. Piazza Amedeo è il cuore del “rione Principe Amedeo”, nel quartiere di Chiaia, che ha acquisito l’attuale aspetto a partire dalla seconda metà dell’Ottocento.

Raccordo tra la direttrice di via dei Mille, Parco Margherita e Via Crispi (già via Principe Amedeo) ha una caratteristica unica: si mostra con tre lati chiusi da palazzi e un lato aperto che lascia intravedere la collina. Questo almeno è l’aspetto che ha da quando l’intera zona fu fatta rimaneggiare dai Savoia (la piazza porta infatti il nome del Principe Amedeo di Savoia) ma anche dalle stesse famiglie aristocratiche della zona che vi fecero costruire palazzi e ville, molte delle quali in stile liberty.

Nel 1859, Errico Alvino presentò un progetto di ristemazione che verrà attuato soltanto nei decenni successivi (a partire dal 1871), grazie al piano di Risanamento dei piemontesi partito con l'apertura di Via dei Mille nel 1885. Il progetto originario prevedeva tre piazze: vedrà la luce soltanto una delle tre, piazza Amedeo. La zona fu da subito ben collegata: pochi anni dopo (nel 1889) fu inaugurata infatti la funicolare che collega ancora oggi il quartiere al Vomero, passando per il corso Vittorio Emanuele. Di inizio Novecento è uno dei palazzi che si affaccia sulla piazza, Palazzo Cottrau-Ricciardi.
Piazza Amedeo, al centro del Rione intitolato al Principe di Savoia.

Subito dopo la seconda guerra mondiale - durante la quale i bombardamenti danneggiarono molti palazzi - la piazza e l’intero rione furono oggetto di una speculazione edilizia che fece scomparire molti edifici in stile liberty e stile barocco a favore di nuovi palazzi in calcestruzzo. Anche il Palazzo Carafa di Roccella – che oggi ospita il Palazzo delle Arti di Napoli – corse questo rischio, scongiurato da una protesta di residenti e commercianti della zona e successivamente dall'acquisto da parte del Comune di Napoli.

Hosted by Marcello

  1. Joined in December 2018
  • 59 Reviews
  • Identity verified

During your stay

Contattabile in qualunque modo ; Tel , whatsapp , email etc
  • Languages: English, Italiano, Español
  • Response rate: 90%
  • Response time: within an hour
To protect your payment, never transfer money or communicate outside of the Airbnb website or app.

Things to know

House rules

Check-in: After 13:00
Check out: 11:00
No parties or events
Pets are allowed
Smoking is allowed

Health & safety

Committed to Airbnb's enhanced cleaning process. Show more
Airbnb's social distancing and other COVID-19-related guidelines apply
Carbon monoxide alarm not reported Show more
Smoke alarm not reported Show more

Cancellation policy

Explore other options in and around Napoli

More places to stay in Napoli: