Skip to content

Guida di Carla

Carla

Guida di Carla

Visite turistiche
Elegante cittadina barocca a pochi chilometri da Catania, Acireale sorge su un rilievo lavico che si affaccia direttamente sullo Ionio, la Timpa, da cui si apre un bellissimo panorama che giunge fino alla Riserva Marina Protetta de La Riviera dei Ciclopi. Divenuta famosa per organizzare uno dei più famosi Carnevale di Sicilia, Acireale conserva importanti segni del suo nobile passato che meritano senz altro di esser conosciuti.
71
locals recommend
Acireale
71
locals recommend
Elegante cittadina barocca a pochi chilometri da Catania, Acireale sorge su un rilievo lavico che si affaccia direttamente sullo Ionio, la Timpa, da cui si apre un bellissimo panorama che giunge fino alla Riserva Marina Protetta de La Riviera dei Ciclopi. Divenuta famosa per organizzare uno dei più famosi Carnevale di Sicilia, Acireale conserva importanti segni del suo nobile passato che meritano senz altro di esser conosciuti.
Grazie alla sua incantevole posizione sul mare, alle bellezze paesaggistiche, al vasto patrimonio storico, culturale e archeologico di cui è ricca, Taormina è una delle località turistiche più famose dell’isola. Luogo di grande fascino e bellezza, la splendida cittadina siciliana ha sedotto poeti e scrittori, ha attratto viaggiatori illustri, ha accolto celebrità di fama internazionale. I visitatori che arrivano da tutto il mondo in questo “lembo di paradiso sulla terra” (Goethe, Viaggio in Italia 1787), per vedere il suo teatro greco-romano, per passeggiare lungo le sue strade medievali, per ammirare i suoi panorami mozzafiato, per gustare la sua eccellente gastronomia, per distendersi al sole delle sue spiagge meravigliose, ne restano ammaliati. Del resto, come affermò lo scrittore francese Guy de Maupassant, a Taormina “si trova tutto ciò che sembra creato in terra per sedurre gli occhi, la mente e la fantasia”.
278
locals recommend
Taormina
278
locals recommend
Grazie alla sua incantevole posizione sul mare, alle bellezze paesaggistiche, al vasto patrimonio storico, culturale e archeologico di cui è ricca, Taormina è una delle località turistiche più famose dell’isola. Luogo di grande fascino e bellezza, la splendida cittadina siciliana ha sedotto poeti e scrittori, ha attratto viaggiatori illustri, ha accolto celebrità di fama internazionale. I visitatori che arrivano da tutto il mondo in questo “lembo di paradiso sulla terra” (Goethe, Viaggio in Italia 1787), per vedere il suo teatro greco-romano, per passeggiare lungo le sue strade medievali, per ammirare i suoi panorami mozzafiato, per gustare la sua eccellente gastronomia, per distendersi al sole delle sue spiagge meravigliose, ne restano ammaliati. Del resto, come affermò lo scrittore francese Guy de Maupassant, a Taormina “si trova tutto ciò che sembra creato in terra per sedurre gli occhi, la mente e la fantasia”.
L'Arcipelago dei Ciclopi comprende l'Isola Lachea, il Faraglione grande e il Faraglione piccolo (che sono le attrattive turistiche più gettonate, ndr) oltre a quattro scogli disposti ad arco. Nello specifico, i Faraglioni – come racconta la leggenda – sarebbero stati lanciati da Polifemo ad Ulisse durante la sua fuga. I turisti, di fatto, non possono che immergersi nelle acque di Aci Trezza esplorando, e talvolta arrampicandosi, sui Faraglioni. A 400m dalla costa, invece, è presente l'Isola Lachea che può essere raggiunta in canoa o in barca (in quest'ultimo caso, i turisti si lasciano trasportare da antiche imbarcazioni in legno guidate da "trezzoti" o da anziani pescatori). E' il posto migliore dove potersi immergere in acque pulite e trasparenti e su un fondale mozzafiato. L'Isola Lachea, inoltre, è conosciuta come l'Isola delle Capre di Omero nel libro IX dell'Odissea.
9
locals recommend
Lachea
9
locals recommend
L'Arcipelago dei Ciclopi comprende l'Isola Lachea, il Faraglione grande e il Faraglione piccolo (che sono le attrattive turistiche più gettonate, ndr) oltre a quattro scogli disposti ad arco. Nello specifico, i Faraglioni – come racconta la leggenda – sarebbero stati lanciati da Polifemo ad Ulisse durante la sua fuga. I turisti, di fatto, non possono che immergersi nelle acque di Aci Trezza esplorando, e talvolta arrampicandosi, sui Faraglioni. A 400m dalla costa, invece, è presente l'Isola Lachea che può essere raggiunta in canoa o in barca (in quest'ultimo caso, i turisti si lasciano trasportare da antiche imbarcazioni in legno guidate da "trezzoti" o da anziani pescatori). E' il posto migliore dove potersi immergere in acque pulite e trasparenti e su un fondale mozzafiato. L'Isola Lachea, inoltre, è conosciuta come l'Isola delle Capre di Omero nel libro IX dell'Odissea.
Situato fra Messina e Catania, il fiume Alcantara scorre impetuoso, attraversando una serie di gole e insenature originatesi da varie colate laviche: l’effetto visivo è qualcosa di straordinario e magico. Se avete intenzione di organizzare una escursione alle Gole dell’Alcantara, consiglio di partire dalla valle e di immergervi nella sua fitta boscaglia, fra ulivi e fichi d’india, per poi scendere verso le gole e godervi un panorama mozzafiato, fatto di ruscelli, deliziose cascate e grotte spettacolari. Una volta che sarete scesi dalla valle alle Gole dell’Alcantara, vi accorgerete che, insieme al paesaggio, muterà radicalmente anche la vostra escursione: sarete, infatti, costretti ad attraversare a piedi o a nuoto alcuni tratti di fiume, dunque munitevi di costume da bagno e lanciatevi nell’incredibile esperienza del trekking fluviale! Più in basso vi spingerete, più le gole di roccia basaltica diventeranno alte e il canyon profondo. Ovviamente, assicuratevi sempre di affidarvi ad una guida esperta e dotata di certificazione per visitare questi tratti impervi delle gole, soprattutto se non siete allenatissimi.
Ingresso pubblico Gole Alcantara
2 SS185
Situato fra Messina e Catania, il fiume Alcantara scorre impetuoso, attraversando una serie di gole e insenature originatesi da varie colate laviche: l’effetto visivo è qualcosa di straordinario e magico. Se avete intenzione di organizzare una escursione alle Gole dell’Alcantara, consiglio di partire dalla valle e di immergervi nella sua fitta boscaglia, fra ulivi e fichi d’india, per poi scendere verso le gole e godervi un panorama mozzafiato, fatto di ruscelli, deliziose cascate e grotte spettacolari. Una volta che sarete scesi dalla valle alle Gole dell’Alcantara, vi accorgerete che, insieme al paesaggio, muterà radicalmente anche la vostra escursione: sarete, infatti, costretti ad attraversare a piedi o a nuoto alcuni tratti di fiume, dunque munitevi di costume da bagno e lanciatevi nell’incredibile esperienza del trekking fluviale! Più in basso vi spingerete, più le gole di roccia basaltica diventeranno alte e il canyon profondo. Ovviamente, assicuratevi sempre di affidarvi ad una guida esperta e dotata di certificazione per visitare questi tratti impervi delle gole, soprattutto se non siete allenatissimi.
I crateri Silvestri sono oggi tra i coni più noti dell'intero edificio vulcanico in quanto si trovano a ridosso dell'area del Rifugio Sapienza e della Funivia dell'Etna: fra il Monte Silvestri Superiore e quello immediatamente sotto, il Monte Silvestri Inferiore, passa la strada provinciale SP 92 che da Nicolosi porta al piazzale del Rifugio Sapienza e quindi ridiscende a Zafferana Etnea.
12
locals recommend
Craters Silvestri of Mount Etna
12
locals recommend
I crateri Silvestri sono oggi tra i coni più noti dell'intero edificio vulcanico in quanto si trovano a ridosso dell'area del Rifugio Sapienza e della Funivia dell'Etna: fra il Monte Silvestri Superiore e quello immediatamente sotto, il Monte Silvestri Inferiore, passa la strada provinciale SP 92 che da Nicolosi porta al piazzale del Rifugio Sapienza e quindi ridiscende a Zafferana Etnea.
L’isola di Ortigia rappresenta il cuore della splendida città di Siracusa, il primitivo nucleo abitato dove percepire secoli di storia, arte e cultura che hanno contraddistinto questo suggestivo luogo siciliano. Anche se si tratta di un’isola, essa è collegata alla terraferma tramite il Ponte Umbertino che permette direttamente di passare da Siracusa città all’isola di Ortigia. Passeggiare in questo territorio vuol dire assaporare secoli di storia, captando nelle costruzioni ancora vive le civiltà greche, romane ed il passaggio indelebile degli aragonesi e degli arabi.
144
locals recommend
Island of Ortigia
144
locals recommend
L’isola di Ortigia rappresenta il cuore della splendida città di Siracusa, il primitivo nucleo abitato dove percepire secoli di storia, arte e cultura che hanno contraddistinto questo suggestivo luogo siciliano. Anche se si tratta di un’isola, essa è collegata alla terraferma tramite il Ponte Umbertino che permette direttamente di passare da Siracusa città all’isola di Ortigia. Passeggiare in questo territorio vuol dire assaporare secoli di storia, captando nelle costruzioni ancora vive le civiltà greche, romane ed il passaggio indelebile degli aragonesi e degli arabi.
E’ considerato uno dei borghi più belli e caratteristici della Sicilia: Marzamemi è un borghetto marinaro assolutamente da vedere durante un viaggio nella Sicilia. La vita in mare, per decenni, ha rappresentato la linfa vitale dell’economia del borgo e le vecchie casette dei pescatori sono ancora oggi il tratto distintivo di Marzamemi.
170
locals recommend
Marzamemi
170
locals recommend
E’ considerato uno dei borghi più belli e caratteristici della Sicilia: Marzamemi è un borghetto marinaro assolutamente da vedere durante un viaggio nella Sicilia. La vita in mare, per decenni, ha rappresentato la linfa vitale dell’economia del borgo e le vecchie casette dei pescatori sono ancora oggi il tratto distintivo di Marzamemi.
La spiaggia di San Lorenzo è un tratto di costa molto affascinante caratterizzato da grandi spiagge e piccole insenature. La fine sabbia chiara è bagnata da un mare turchese e cristallino con fondale dolcemente digradante, che permette anche ai bambini più piccoli di godere del mare in tutta tranquillità.
23
locals recommend
San Lorenzo
23
locals recommend
La spiaggia di San Lorenzo è un tratto di costa molto affascinante caratterizzato da grandi spiagge e piccole insenature. La fine sabbia chiara è bagnata da un mare turchese e cristallino con fondale dolcemente digradante, che permette anche ai bambini più piccoli di godere del mare in tutta tranquillità.
È una delle riserve naturali più affascinanti della Sicilia. I “laghetti” di Avola, come li chiamano gli abitanti del luogo, sono un vero paradiso per gli appassionati di escursioni e trekking. Siamo nella zona sud dell’isola, in un luogo dove la natura è la protagonista indiscussa. Il suo linguaggio unico e inconfondibile non potrà non affascinarvi.
20
locals recommend
Laghetti Cavagrande
20
locals recommend
È una delle riserve naturali più affascinanti della Sicilia. I “laghetti” di Avola, come li chiamano gli abitanti del luogo, sono un vero paradiso per gli appassionati di escursioni e trekking. Siamo nella zona sud dell’isola, in un luogo dove la natura è la protagonista indiscussa. Il suo linguaggio unico e inconfondibile non potrà non affascinarvi.
Castelmola è un piccolo paese medievale della Sicilia tutto da scoprire, che fa parte del prestigioso “club” dei borghi più belli d’Italia. Si tratta a mio giudizio di un paesino incantevole e consiglio sempre ai miei ospiti di dedicargli qualche ora, magari dopo aver trascorso il resto della giornata nella vicinissima Taormina.
61
locals recommend
Castelmola
61
locals recommend
Castelmola è un piccolo paese medievale della Sicilia tutto da scoprire, che fa parte del prestigioso “club” dei borghi più belli d’Italia. Si tratta a mio giudizio di un paesino incantevole e consiglio sempre ai miei ospiti di dedicargli qualche ora, magari dopo aver trascorso il resto della giornata nella vicinissima Taormina.
Posizionata lungo la costa taorminese, l'Isola Bella è diventata, assieme al Teatro Greco, il simbolo di Taormina. Pittoresco e suggestivo, l'isolotto mantiene ancora oggi inalterato la sua bellezza e il suo fascino.
Isola Bella
109 Via Nazionale
Posizionata lungo la costa taorminese, l'Isola Bella è diventata, assieme al Teatro Greco, il simbolo di Taormina. Pittoresco e suggestivo, l'isolotto mantiene ancora oggi inalterato la sua bellezza e il suo fascino.
La spiaggia di Calamosche si trova all’interno della Riserva Naturale Vendicari, nella costa orientale della Sicilia tra Noto e Marzamemi, a 43 km da Siracusa. È sicuramente la spiaggia più suggestiva della riserva e una delle più belle della Sicilia. Caratterizzata da un piccolo golfo limitato da due promontori rocciosi ricchi di grotte e insenature naturali, la caletta affascina per il suo mare cristallino e il paesaggio circostante. La spiaggia è poco frequentata ed è ideale per chi ama godersi la bellezza della natura mediterranea e di queste acque incontaminate. È importante sapere che per raggiungere la caletta bisogna percorrere a piedi un sentiero di circa 1 km dall’area di parcheggio attrezzata con bar e docce. Il sentiero è comodo e, se percorso durante le ore meno calde, non risulta faticoso.
56
locals recommend
Calamosche Beach
56
locals recommend
La spiaggia di Calamosche si trova all’interno della Riserva Naturale Vendicari, nella costa orientale della Sicilia tra Noto e Marzamemi, a 43 km da Siracusa. È sicuramente la spiaggia più suggestiva della riserva e una delle più belle della Sicilia. Caratterizzata da un piccolo golfo limitato da due promontori rocciosi ricchi di grotte e insenature naturali, la caletta affascina per il suo mare cristallino e il paesaggio circostante. La spiaggia è poco frequentata ed è ideale per chi ama godersi la bellezza della natura mediterranea e di queste acque incontaminate. È importante sapere che per raggiungere la caletta bisogna percorrere a piedi un sentiero di circa 1 km dall’area di parcheggio attrezzata con bar e docce. Il sentiero è comodo e, se percorso durante le ore meno calde, non risulta faticoso.
Santa Maria La Scala è un borgo marinaro poco distante da Acireale, si raggiunge attraverso la strada vecchia chiamata dagli acesi “le Chiazzette”, un vero è proprio sentiero naturalistico all’interno della riserva naturale della Timpa.
22
locals recommend
Santa Maria La Scala
22
locals recommend
Santa Maria La Scala è un borgo marinaro poco distante da Acireale, si raggiunge attraverso la strada vecchia chiamata dagli acesi “le Chiazzette”, un vero è proprio sentiero naturalistico all’interno della riserva naturale della Timpa.
Offerta gastronomica
Capo Mulini, ubicato a circa quattro chilometri da Acireale, delimita il lato settentrionale del Golfo di Catania. Il borgo marinaro è famoso per le trattorie di pesce freschissimo.
19
locals recommend
Capo Mulini
19
locals recommend
Capo Mulini, ubicato a circa quattro chilometri da Acireale, delimita il lato settentrionale del Golfo di Catania. Il borgo marinaro è famoso per le trattorie di pesce freschissimo.
Le caveau
20 Corso Umberto I
Al Vicolo Pizza&Vino
12 Viale della Regione
Bar Kennedy
39/L Via John Fitzgerald Kennedy
Re Dolce And Cold
53 Via Giovanni Verga
8
locals recommend
Caffè Cipriani
3 Piazza Leonardo Vigo
8
locals recommend
Antica crispelleria Cordai
29 Piazza Porta Gusmana